Altre notizie sul fumetto “Martin Luther King and the Montgomery story”.

Fortemente legato agli albori della storia del movimento per i Diritti Civili in America, il fumetto racconta del boicottaggio dei trasporti pubblici avvenuto nel 1955 a Montgomery, nello stato americano dell’Alabama, da parte della comunità afroamericana a seguito dell’arresto di Rosa Parks, accusata di aver violato le leggi sulla segregazione razziale rifiutandosi di cedere il proprio posto in autobus ad un bianco. Nel 1956 aiutò a far circolare idee di pace e di non violenza ma la storia di questo fumetto non si concluse allora. FOR (Fellowship of Reconciliation) ne pubblicò una versione in spagnolo che venne distribuita in America Latina e nei successivi 60 anni apparvero diverse nuove traduzioni ad affiancare l’azione di nuovi movimenti pacifisti e non violenti nel mondo. Nel 1959 venne distribuito in Sud Africa tra coloro che resistevano al regime dell’Apartheid e si racconta che negli anni ’70 circolasse tra le fila dei giovani che erano contro la guerra in Vietnam. Certo è che nel 2006 ne fu realizzata una versione in lingua araba e farsi che fu distribuita dalla giovane attivista egiziana Dalia Ziada, nel gennaio del 2011, tra coloro che protestavano in piazza Tahrir contro il regime autoritario di Mubarak.

Il fumetto è stato scritto dal pacifista Alfred Hassler e disegnato da un artista restato a lungo senza nome che lavorava nello studio di Al Capp (solo oggi si scopre il nome di questo artista, che per evitare rappresaglie da parte di movimenti razzisti ovviamente non si era firmato): si tratta  nientemeno che del grande Sy Barry, acclamato disegnatore delle avventure de L’Uomo Mascherato (The Phantom) per i quotidiani americani. La tiratura iniziale è stata di 250.000 copie, che dà un’idea della potenza del mezzo fumettistico del tempo.

    “Invece della tipica rete di distribuzione per i fumetti di quei tempi, che erano edicole, farmacie e negozi di dolciumi, The Montgomery Story è stato distribuito dalla Fellowship of Reconciliation tra gruppi per i diritti civili, chiese e scuole. Alcuni afroamericani hanno memorizzato e distrutto il fumetto per evitare di essere linciati per averlo in loro possesso “.

Sotto Sy Barry oggi, che finalmente presenta quella che è certo la sua opera più importante.