Novità in biblioteca

Pubblicato da Morrilwen il

Entrato in biblioteca “Scoperta del mondo” di Giuseppe Fanciulli (grazie a Gianluca D’Elia Accicca). Edizioni Sales, Roma, 1944.

Copertina e illustrazioni di Arturo Bonfanti, (Bergamo1905 – Bergamo1978) è stato un pittore italiano

Dal 1924 studia alla Scuola d’Arte “Andrea Fantoni” di Bergamo; nel 1926 si trasferisce a Milano e si dedica all’attività grafica e alla decorazioni d’interni. Negli anni Trenta si avvicina al gruppo degli artisti astrattisti che gravitano intorno alla Galleria del Milione di Milano; la sua arte è anche influenzata dalla metafisica di Carlo Carrà e da “L’Esprit nouveau” di Amédée Ozenfant e Le Corbusier. Durante la Seconda guerra mondiale fa ritorno a Bergamo. Nel dopoguerra compie diversi viaggi a ParigiZurigo e Monaco. Nel 1947 la sua pittura diventa astratta, tesa alla semplificazione delle forme in senso geometrico. A differenza di molti artisti di quel periodo, non partecipa a nessun movimento. Nel 1968 ottiene il riconoscimento internazionale grazie alla sala personale che la XXXIV Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia gli dedica. Partecipa inoltre alla IX e X quadriennale di Roma.