Nel giorno della memoria la biblioteca consiglia di leggere:

Anche nel 2017…

ANCHE NEL 2017 LA BIBLIOTECA HA RICEVUTO IN REGALO FUMETTI DA AMICI E SOSTENITORI! GRAZIE A:

  • Enrique Breccia
  • Cleto Bonfanti
  • Artemio Settimi
  • Sergio Rossi
  • Marco Sportoletti
  • Lucia Maggi
  • Rodolfo Rotini
  • Valerio Vacca
  • Alessandro Mencarelli
  • Guido Stefanucci
  • Giampiero Giannoni
  • Fulvio Pazzaglia
  • Andrea Mazzotta
  • Roberto Giuli
  • Luigi Peluso
  • Attilio Santocchia
  • David Ferracci
  • Valentina Orologio
  • Maristella Pitzalis
  • Arianna Masciolini
  • Enrico Bianchi
  • Antonio Turcarelli
  • Sandra Pascoletti
  • Alessandra Pantò
  • Mauro Marchetti
  • Pierre Bizzotto
  • Riccardo Semeraro
  • Andrea Laprovitera
  • Andrea Fiorucci
  • Biblionet

MARTEDI’ 30 GENNAIO LABORATORIO DI FUMETTI PER BAMBINI E RAGAZZI DI TUTTE LE ETA’!

Mostra de “I POSTORICI” di Luciano Bottaro al Museo archeologico di Bibbiena. Fino al 4 febbraio.

Iniziativa del grande GIUSEPPE SCAPIGLIATI!

 

VI CONSIGLIAMO DI LEGGERE…

…BOUNCER, la suggestiva serie western di Alejandro Jodorowsky e Francoise Boucq.

Recensita dal nostro “libero lettore” sul blog:

https://freereader56.blogspot.it

FA PIACERE…

Arrivato in biblioteca il numero estivo 2016 della bellissima rivista inglese ILLUSTRATORS. Dentro una lunga intervista a DAVE McKEAN, e molte immagini.

Una in particolare mostra un pezzo della libreria nello studio dell’artista. Fa piacere vedere, in fila con gli altri volumi, POSTCARD FROM PERUGIA, il piccolo libro che Dave ha realizzato con gli schizzi fatti durante l’ultimo suo soggiorno nella nostra città (ricordiamo che McKean è stato ospite della manifestazione UmbriaFumetto nel 2000 e poi, nel 2010, in occasione del festival multimediale IMMAGINARIO, insieme a Miguelanxo Prado ha presenziato alla mostra TUTTI I COLORI DEL BUIO).

Il piccolo gioiello di Dave dedicato a Perugia è in ottima compagnia; le altre città che hanno avuto questo privilegio sono infatti Vienna, Barcellona, Bruxelles, Parigi e Bilbao!

Qui sotto uno dei due manifesti della mostra TUTTI I COLORI DEL BUIO…

e poi un momento conviviale con NICOLA ANDREANI, DAVE MCKEAN, MIGUELANXO PRADO e CLAUDIO FERRACCI, da Cesarino in piazza IV Novembre.

Il 15 gennaio 1905 veniva pubblicata l’ultima tavola di UPSIDE DOWN.

L’incredibile fumetto di Gustave Verbeek (August 29, 1867 – December 5, 1937) fu pubblicato sul New York Herald dall’11 ottobre 1903 al (appunto) 15 gennaio 1905, per un totale di 64 tavole. Si tratta di un’opera unica nel suo genere, nella quale Verbeek instaura un curioso patto con il lettore, che dopo aver letto le 6 vignette dovrà CAPOVOLGERE il giornale e leggerle di nuovo rovesciate; in questo modo la storia si sviluppa di fatto in 12 vignette, grazie al virtuosismo grafico dell’autore che progetta ogni personaggio o elemento del disegno in modo tale che capovolto abbia un significato diverso.

Gustave Verbeek era di origine olandese, nato (col cognome  Verbeck ) a Nagasaki, in Giappone, nel 1867, figlio del missionario Guido Verbeck. [1] [2]

Cresciuto in Giappone, poi  a Parigi per studiare arte, ha lavorato per diversi giornali europei, creando illustrazioni e vignette. Nel 1900 si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha realizzato illustrazioni per riviste come Harper’s, e ha prodotto una serie di fumetti settimanali per i giornali. Nel 1918 abbandonò il cartooning.
 

DRAGONERO ADVENTURES n°3 è in edicola!

Da non perdere. Dentro c’è MANUEL BRACCHI, uno dei nostri disegnatori preferiti!

VI CONSIGLIAMO DI LEGGERE…

Su

freereader56.blogspot.it

recenzione di POLINA di Bastien Vives, edizioni BLACK VELVET

9 gennaio 1953: prima pubblicazione di Sgt.Kirk!

Il sergente Kirk, costretto a partecipare ad un massacro di nativi, sceglie di difendere gli indiani. Nel 1953 in Argentina, sulle pagine della rivista MISTERIX della Editorial Abril, nasce IL PRIMO EROE WESTERN MODERNO. Scritto dal più grande autore di fumetti del ‘900 Hector German Oesterheld e disegnato dall’italiano Hugo Pratt.

Sotto, in una rara foto, Hugo Pratt con Fiorenzo Ivaldi, editore italiano della rivista Sgt.Kirk (1967).

Qui sopra la copertina del mitico n°1 dell’edizione italiana, nella quale Pratt omaggia il suo maestro Milton Caniff, rappresentando, a braccetto con Kirk e con Pandora Groovesnore (la ballata del mare salato) proprio Terry Lee, protagonista della saga “Terry and the pirates” realizzata da Caniff dal 1934 al 1946 (e successivamente continuata da George Wunder).