Category Archives: Drawing Masters

Il 25 giugno 1928 nasceva a New York ALEXANDER TOTH!

C’é un tesoro in ogni dove. Questo vogliamo condividerlo con Luca Boschi.

Dai misteriosi archivi della biblioteca spuntano, a volte, reperti e curiosità del passato.

Che dire di un vecchio calendario superbamente illustrato dal grande Benito Jacovitti nel momento migliore della carriera creativa?  Queste sono cose da condividere assolutamente.

Il calendario dell’anno 1976 (disegni naturalmente firmati/datati 1975) era un calendario pubblicitario della Fiocchi, produttrice di munizioni da caccia.

Il maestro del surrealismo a fumetti, ancora insuperato, e dal quale c’é ancora tanto da imparare.

ENRIQUE BRECCIA live all’ARF di Roma

Foto di Andrea Gresta

Reportage dal COMIC SALON di Erlangen (Germania) 3°parte

Formidabili la mostra e gli incontri dedicati al canadese JEFF LEMIRE, narratore di razza e dal meritato successo internazionale.

L’autore di Sweet Tooth, Essex County e Black Hammer, solo per citare alcuni dei suoi successi, ha incontrato il pubblico da solo e in compagnia degli organizzatori del TORONTO COMIC ART FESTIVAL (sotto alcune locandine dell’evento)…

 

disegnate da SETH…

…e addirittura da DARWIN COOKE.

In mostra tavole originali disegnate dallo stesso Lemire ma anche tavole di storie sue disegnate da altri.

 

Autoritratto:

 

Tavole a fumetti, schizzi dei personaggi, copertine…

 

Copertina per l’ Animal Man di Lemire, realizzata da Jae Lee:

 

Una mostra ben organizzata e ricca:

 

Reportage dal COMIC SALON di Erlangen (Germania) 2°parte

Bella iniziativa all’orto botanico (bellissimo) di Erlangen, dove l’autore francese Yoann (vero nome completo Yoann Chivard, nato l’ à Alençon) ha tenuto una lettura collettiva di Spirou coadiuvato da un attore professionista e intervallando la proiezione con la realizzazione live di vignette del personaggio. Grande successo con bambini ed adulti.

Reportage dal COMIC SALON di Erlangen (Germania) 1°parte

Marc Antoine MATHIEU è senza dubbio uno dei più interessanti artisti del fumetto mondiale e il Comic Salon di quest’anno gli ha dedicato una bella mostra, ospitata al piano terra del KunstPalais, appendice espositiva della Stadtbiblioteke.

Da vedere le sue animazioni su Youtube, ad esempio:

 

Qualche foto della mostra:

 

Perché (ri)leggere LO SCONOSCIUTO…

Ce lo dice Diego De Silva su FUMETTOLOGICA  nell’intro della nuova edizione Mondadori Oscar Ink.

“È la ragione per cui i nudi e le scene di sesso di Magnus risultano terribilmente arrapanti. Perché Magnus non si limita alla precisione anatomica, all’accurata superficialità della descrizione di un amplesso: lui disegna il desiderio, la passione, l’aggressività e la tenerezza di due corpi che si vogliono. Allo stesso modo, la violenza delle sue tavole sa essere terribile e ridicola al tempo stesso, suscita orrore e rabbia, ripugnanza e compassione. Pochissimi disegnatori sono arrivati a tanto. Ecco perché, a più di vent’anni dalla sua morte, l’opera di Magnus continua a brillare di un’unicità e uno spessore che rendono i suoi fumetti protagonisti di un film bellissimo che non ci stanchiamo di rivedere.”

Perché (ri)leggere “Lo Sconosciuto” di Magnus

REINHARD KLEIST vince il “Max und Moritz-Preis” 2018 come “Bester deutschsprachiger Comic-Künstler”, miglior artista del fumetto in lingua tedesca

Il 23 maggio 1883 nasceva a Brive-la-gallarde Gustave Henri Émile Blanchot, meglio conosciuto con lo pseudonimo di « GUS BOFA »

Il suo amico Pierre Mac Orlan ha detto di lui: “Gus Bofa è soprattutto uno scrittore che ha scelto il disegno per raggiungere i suoi obiettivi. Un testo di Bofa, un disegno di Bofa sono costruiti nello stesso materiale ed entrambi sono animati dallo stesso raggio di poesia umoristica che include tutto ciò che tiene un posto tra la vita e la morte.

Ci scrive Laura De Luca…

Cari amici,
ho il piacere di informarvi che alla libreria Feltrinelli di Milano, piazza Piemonte, sono esposte, fino a fine maggio, alcune riproduzioni delle tavole de
“Il commissario Spada”
in occasione della recente uscita del volume Mondadori Oscar Ink che raccoglie tutte le storie scritte da GianLuigi Gonano e disegnate da mio padre.

Con l’occasione vi anticipo che è in preparazione, per settembre, una piccola mostra per cultori e appassionati:
nello studio di mio padre sarà esposta una selezione delle sue tavole originali. De “il commissario Spada” e non solo.
A presto

LDL
www.lauradeluca.net