Category Archives: News

GRAZIE a EMILIO GUAZZONE per la formidabile donazione alla biblioteca. Da oggi bibliotecariodellenuvole x sempre!

Qui sotto a titolo di esempio una piccola parte della donazione di Emilio, tutto materiale molto interessante (seguiranno altre foto man mano che si aprono gli scatoloni). Grazie davvero!

Toni Servillo si scusa

Tanto di cappello a Toni Servillo, che con il seguente comunicato inviato a Fumettologica in pratica si scusa ( e questo può sembrare banale ma è veramente raro e da apprezzare).

Il comunicato:

Negli ultimi giorni, nel contesto della 76esima Mostra Del Cinema di Venezia, tra il chaos delle interviste e la promozione del film 5 è il numero perfetto di Igort, una mia dichiarazione ha suscitato una polemica non indifferente. Vorrei provare a chiarire.

In questi giorni mi è stata fatta innumerevoli volte la stessa domanda, postami in maniera differente ogni volta, ma il succo era questo: come è stato recitare la parte di un personaggio di un fumetto? Il mio primo pensiero è sempre stato: mi verrebbe domandata la stessa cosa se il personaggio in questione fosse quello di un romanzo? Personalmente, ne dubito. Dunque tutte le volte ho provato a rispondere con cortesia, descrivendo il mio rapporto col ruolo, in qualità di attore, cercando di tralasciare il fatto che il film è basato su un fumetto, perché a mio avviso irrilevante. Di certo non mi relaziono al personaggio di un adattamento cinematografico in base al tipo di espressione artistica da cui proviene.

All’ennesima domanda del genere, ho deciso di provare a rivendicare la dignità, il valore letterario e il potenziale drammaturgico della nona arte, ma ho sbagliato. Ho senz’altro sbagliato. Nella concitazione del momento le parole che ho proferito sono state da me scelte ed usate erroneamente, impedendomi di esprimere efficacemente ciò che in realtà avrei voluto intendere. Ammetto senza nessuna remora che le mie dichiarazioni sono forse state il frutto di confusione e sbadataggine, e che quindi potevano facilmente essere oggetto di fraintendimento.

Ci tenevo dunque a chiarire che riconosco pari dignità artistica e letteraria a tutti i tipi di espressione fumettistica, e pari dignità a tutte le forme di espressione artistica. Ho sempre riconosciuto il profondo valore della nona arte (tutta la nona arte, che purtroppo ancora oggi viene spesso trattata come un’arte di seconda categoria) e continuerò sempre a riconoscerlo e a promuoverlo.

– Toni Servillo

5 è il numero perfetto: la polemica è servita

E perdoniamola, la “caduta” di Toni Servillo nella conferenza stampa del film “5 è il numero perfetto” di Igort. E’ solo un attore, non è che tutti devono essere colti.

MASSIMO MATTIOLI

Direi un’estate di merda…

…se ne é andato MASSIMO MATTIOLI. Inutile dire chi è. Sotto in una foto con il gruppo di Frigidaire, anni ’70. (Gli altri sono Liberatore, Sparagna, Scozzari, Tamburini e Pazienza). Mattioli è quello alto in piedi a destra.

Una storia a fumetti disegnata da MANUEL BRACCHI sulla testata STAR WARS ADVENTURES, IDW Publishing.

GIULIO CHIERCHINI.

E un altro bel pezzo di storia del fumetto italiano se ne e` andato. Apprendiamo con tristezza della scomparsa, in data odierna, di GIULIO CHIERCHINI, uno dei piu`importanti disegnatori italiani di Topolino e Paperino. Lo ricordiamo con una foto scattata durante una delle ultime edizioni di PerugiaComics, alla Rocca Paolina.

GABRIELE DI BENEDETTO.

A partire dal 1993 l´associazione UmbriaFumetto (che gestisce la biblioteca delle nuvole per il Comune di Perugia) ha organizzato otto edizioni del festival del fumetto omonimo, a Perugia. Ogni anno alla Rocca Paolina mostre ed incontri con grandi autori (Moebius, Breccia, Mattotti, Liberatore…) ma anche, ogni anno, con autori giovani, emergenti, promettenti. Incontrai Alberto Ponticelli ad Expocartoon, a Roma. Lo vidi disegnare. Gli proposi una mostra a Perugia. Lui disse che faceva parte di un collettivo, ShokStudio. Facciamo una mostra di tutto il collettivo, proposi. La facemmo, e cosiconobbi anche gli altri, tra cui Alex Horley e naturalmente GABRIELE DI BENEDETTO. Ci rivedemmo poi l`anno successivo a Lecce, dove facevamo la direzione artistica del festival SalentoFumetto, organizzato da Giulia Sammarco e Daniela Pinto. Gabriele era poco piu di un ragazzo, come gli altri. Non ci siamo piuincontrati, ma anche se adesso si firmava Akab, ho sempre tenuto d´occhio il suo lavoro. Se n`e´andato a soli 46 anni. Questo non e`che un ricordo.

Alla Biblioteca Augusta di Perugia, per l’allunaggio!

Esposti anche i nostri fumetti nella bella mostra dedicata ai 50 anni dall’allunaggio.

Anche qualche pezzo raro, come ad esempio:

“ Objectif lune” le avventure di Tintin, Hergè, edizioni Casterman 1953

“On a marchè sur la lune” le avventure di Tintin, Hergè, edizioni Casterman 1954

Albi originali francesi (prima edizione) dono della famiglia di Romano Calisi

E’ morto Raffaele Pisu, attore, conduttore televisivo e radiofonico.

Padre anche del pupazzo PROVOLINO, che ebbe una propria testata a fumetti.

Assegnato il Premio Fossati 2019. Sabato scorso al Cartoon Club di Rimini.

La giuria del Premio Fossati 2019, vista da Filippo “Peppo” Paparelli. Da sinistra: Claudio Ferracci, Luca Boschi, Michele Ginevra, Gianni Brunoro e Paolo Guiducci.

Rimini 21 luglio 2019.  Il primo classificato del Premio Franco Fossati 2019 è “Come è bella l’avventura”, di Mino Milani, curatori Giovanni Giovannetti e Luisa Voltan, editore Effigie, “per l’originalità del tipo di approccio critico – si legge nelle motivazioni -, al tempo stesso serio nei contenuti ma anche popolare nella forma, grazie al suo sorprendentemente ampio sviluppo figurale, ricco peraltro di didascalie esplicative”. Menzione speciale a “Protofantascienza italiana”, autori vari, editore Fondazione Rosellini, per il “coraggio culturale” di avere affrontato – e ugualmente con un’ampia componente figurativa – un tema raramente discusso a livello critico (e da molto tempo trascurato), favorendo così l’ipotesi di un suo ulteriore approfondimento futuro”. Il Premio Franco Fossati è stato istituito nel 1997 da Cartoon Club in collaborazione con la Fondazione Fossati, intitolato alla memoria dell’autorevole storico e critico del fumetto prematuramente scomparso nel 1996. E’ dedicato a testi italiani di storia, critica e saggistica sul fumetto. Il Premio vanta una giuria composta da noti critici ed esperti del settore.