C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (50). (Cinquanta!)

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

ai collezionisti di Nathan Never non dovrebbe mancare questo blocknotes promozionale della DarkHorse!

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (49).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

anche Andrea Gresta, quinta colonna ternana della nostra associazione, sta trovando tesori dimenticati, come…

…i tre volumi, con disco 45 giri accluso, di Putiferio va alla guerra.  Si tratta di un film d’animazione italiano del 1968 dei fratelli Gino e Roberto Gavioli in collaborazione con Paolo Piffarerio. Il film è prodotto da Bruno Paolinelli e basato sul racconto “La guerriera nera” di Mario Chiereghin. Il film è opera dello studio milanese Gamma Film che, al culmine delle sue attività, arrivò ad impiegare oltre 150 disegnatori. La Gamma Film in quel periodo realizzò anche i titoli di testa di alcuni film western e diversi spot d’animazione per Carosello.

La Edizioni Rizzoli di Milano ha pubblicato in edizione fuori commercio un adattamento del film in tre volumi, riuniti in un cofanetto, curati da Silverio Pisu, ciascuno corredato di disco 45 giri con musiche di Italo Romano. Le avventure di Putiferio sono suddivise così in tre episodi la cui realizzazione grafica è firmata Ermanno Samsa. Il lungometraggio fu trasmesso per la prima volta in televisione nel 1971 nella rubrica serale di Rai2 Mille e una sera, dedicata al cinema d’animazione d’autore.

La Cineteca Italiana di Milano sta realizzando un importante restauro del film. Recentemente è stato avviato un grosso lavoro in digitale ad alta definizione di correzione dei materiali e rifacimento ex novo di un nuovo negativo di conservazione.

Durante il mese di marzo del 2020 la stessa Cineteca lo ha messo in libera visione in streaming sul proprio sito.

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (48).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

le trading cards dedicate al maestro del fumetto orrido Bernie Wrightson

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (47).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

LE NOSTRE PRIME LEGGENDARIE IMPRESE titolava un volume a fumetti Mondadori con le prime avventure di Paperino e Topolino…così potrei chiamare il festival UmbriaFumetto del 1993. Qualche ricordo:

da sinistra: Liam Sharp, John Romita Junior, Jean “Moebius” Giraud (foto di Beppe Briguglio)

 

il semiologo Daniele Barbieri, relatore al convegno “La città del sogno” (foto di Beppe Briguglio)

 

il pubblico numeroso alla consegna dei Premi FumodiChina, nella prestigiosa Sala dei Notari (foto di Beppe Briguglio)

 

Ancora Jean “Moebius” Giraud; in secondo piano l’allora presidente dell’Arci Territoriale di Perugia Marco “Bistecca” Bencivenga (foto di Beppe Briguglio)

 

un’immagine della mostra-mercato del fumetto d’antiquariato e da collezione (Rocca Paolina, foto di Beppe Briguglio)

 

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (46).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

Kirby contro Dylandò! Dai tempi in cui alla Rocca Paolina di Perugia si teneva il festival UmbriaFumetto riemergono reperti e ricordi…tra gli strani soggetti con cui noi, appassionati di provincia, avemmo a che fare, in questa bellissima esperienza durata otto anni, uno dei più singolari è stato certamente Silvano Scotto. Con la moglie ed il suo camper che era per noi come la cassaforte di Paperone girava le fiere del fumetto portando un patrimonio inestimabile di tavole originali. Ricordo ancora quando vendette una domenicale di LittleNemo in Slumberland all’editore spagnolo Rafael Martinez, nostro ospite insieme al disegnatore Daniel Torres. Personaggio controverso, appassionato o bieco mercante? Rimane il fatto che grazie a lui realizzammo mostre con opere incredibili. In quel periodo stava mollando un pò, con le ristampe amatoriali del materiale americano, per dedicarsi al “traffico” di tavole di autorio Bonelli, soprattutto Dylan Dog che in quegli anni stava decollando (stiamo parlando della fine degli anni’90).

Per scherzo gli mandai una striscia disegnata da me (con un pò d’aiuto di Alex Raymond).

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (45).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

ma dei “trasferelli” di Asterix, vogliamo parlarne?

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (44).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

Adesivo della campagna francese contro il caro-benzina, primi anni’70. Testimonial Calimero, il pulcino nero di Nino e Toni Pagot. Nei caroselli italiani concludeva le sue disavventure con “è un’ingiustizia però…”, tradotto in:

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (43).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

Correva l’anno 2002. Sul Messaggero e sul Corriere Adriatico la foto dei vincitori del concorso di fumetto e illustrazione abbinato alla manifestazione Falconara Comics. Presiede la giuria il maestro Ivo Milazzo.

Tra i premiati, con il pizzo, un giovane Francesco Siena (è così che si faceva chiamare all’epoca l’artista oggi conosciuto come Sudario Brando). Vince il primo premio con una storia scritta e sceneggiata da Claudio Ferracci (che non può presenziare per un lutto in famiglia).

La motivazione della giuria: “per l’efficacia della sceneggiatura e dei dialoghi, sostenuti da un disegno felicemente realistico, pur nell’evidenza dei modelli seguiti.”

La storia vincitrice, dal titolo “Io c’ero!” verrà poi pubblicata l’anno seguente da Vittorio Pavesio nel primo numero della seconda serie della rivista “Strane storie”.

Sotto un paio di pagine e la rivista:

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (42).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

incredibile collezione completa di 100 trading cards che narra la storia di fantascienza classica “Platos voladores al ataque!!

Tradotto letteralmente sarebbe: “Piatti volanti per attaccare !!” ma la traduzione corretta è “DISCHI VOLANTI ALL’ATTACCO!!”Si tratta di una curiosità assoluta poiché è una collezione di figurine che narrano una storia, scritta da Héctor Germán Oesterheld e disegnata da Alberto Breccia (con la collaborazione di suo figlio Enrique), in un’opera su commissione, sebbene appaia (in origine) senza accreditare gli autori. Erano 100 carte illustrate a colori, che sul retro raccontavano la storia dell’invasione della Terra. Fu pubblicata in origine nel 1971, ad integrazione dei pacchetti di figurine Super Fútbol, le solite figure del tempo con le squadre e i giocatori del campionato argentino. 

L’idea di partenza di questa collezione nasce dalla serie americana di carte collezionabili U.S.A. “Mars Attacks “del 1962, che fu anche di ispirazione a Tim Burton per il suo film “Mars Attacks!” del 1996. Quella ritrovata oggi però è una ristampa del 2002.

La serie che ho trovato, siccome c’è un tesoro in ogni dove, era allegata tipo fac-simile ad un libro che riproduce la storia in bianco e nero, delle edizioni Ancares (Buenos Aires-Barcelona) del 2002.

Questo il volume, che invece non abbiamo ma che da oggi è in testa alle priorità della Biblioteca delle Nuvole:

C’è un tesoro in ogni dove…edizione TuttiaCasa (41).

Bloccati in casa dall’emergenza sanitaria, ogni giorno postiamo rarità, curiosità, ritrovamenti…

…come la cartolina commemorativa della mostra dedicata a MOEBIUS a Milano, novembre 1997: